traslocare-2-1.jpg

Traslocare all’estero: I nostri consigli

30 Marzo 2019 Consigli

Home » Consigli » Traslocare all’estero: I nostri consigli


Traslocare all’estero può sembrare un’esperienza assai difficile da affrontare.

Seguite i nostri consigli per riuscirci senza grossi sforzi.

Il nostro suggerimento è quello di ridurre quanto più possibile gli oggetti da traslocare.
Questa è l’occasione migliore per fare una cernita dei nostri oggetti e decidere quali veramente ci servono e quali conserviamo ormai da anni, senza usarli più.

Pensate a tutti quei libri che non leggete più da tempo, a quei vestiti che non vanno più bene.

Il valore sentimentale dei vostri beni potrebbe essere un peso anche economico, quindi disfiamoci del vecchiume e riduciamo allo stretto essenziale ciò che porteremo con noi.

Va considerato il fatto che durante il vostro primo periodo all’estero potreste essere costretti a spostarvi di frequente, e quindi sarà una nuova valigia, un nuovo trasloco e così via. Rendiamoci la vita facile già dall’inizio.

Se si viaggia per lavoro, uno dei motivi più frequenti per gli spostamenti all’estero, dovremo prestare particolare attenzione e dedicare più spazio al nostro abbigliamento professionale.
Possiamo approfittare di uno dei primi momenti liberi, magari nel weekend, per acquistare i vestiti “casual” che magari non abbiamo portato, per far spazio a qualcosa di più importante.

traslocare

Un nostro suggerimento: studiate la nazione dove vi state per trasferire. Un abbigliamento troppo formale potrebbe risultare controproducente.

Man mano che ci si allontana dall’Italia, i vestiti tipici del luogo cambieranno, ed è abbastanza inutile fissarsi col proprio stile se ci si vuole ambientare in un luogo.

Considerate, tra i vari limiti logistici, il fatto di non poter portare con voi troppi oggetti personali. È spesso un dramma, ma ci vuole spirito di adattamento.

Certo, è possibile acquistare tutto in loco, ma i prezzi aumentano, e spesso tocca anche far fronte al fatto che spostandosi per lavoro, all’estero, il primo stipendio potrebbe non arrivare subito.

Inutile tentare di portare portare da casa piccoli elettrodomestici che troveremmo comunque dove ci stiamo recando: ferro da stiro, phon, ed altri oggetti simili sono un peso che va assolutamente lasciato alle spalle.

Prima di traslocare all’estero è importante informarsi con la propria banca o il proprio istituto di credito per eventuali spese aggiuntive sull’utilizzo del vostro conto corrente all’estero. Potrebbero applicarsi spese aggiuntive che renderebbero molto costoso usare il vostro conto corrente italiano. Per questo valutate anche l’apertura di un conto corrente nel paese dove vi trovate.

Per quanto riguarda i mezzi legati al vostro trasloco, le scelte sono molteplici.

Tutto ciò che è stato detto finora vale per spostamenti fai da te, se si viaggia in aereo, treno o in auto, dove gli spazi sono ristretti e la quantità di oggetti da portare va ridotta più possibile.

Ci sono agenzie di trasloco che effettuano traslochi all’estero. Questa è una scelta che andrebbe valutata solo se abbiamo la necessità di spostare mobili o se non possiamo occuparci in prima persone dello spostamento dei nostri beni.

Per quantità veramente elevate di oggetti, e per gli spostamenti in luoghi relativamente vicini al mare, si può valutare l’idea di affidarsi ad un container in affitto.

I prezzi sono elevati ed i tempi si allungano, ma potrebbe essere l’unica soluzione, nel caso si stia spostando praticamente tutto il contenuto di un appartamento.



TRASLOCHI MATARAZZO

VIA VIOLA,1 – 80056
Ercolano – NAPOLI
P.iva 04871161214

CONTATTI

Telefono: 081 8817760
Cellulare 3511302843 ( Enzo )

 

CHIAMA ORA

numero traslochi napoli

CERTIFICAZIONE