Consigli sui traslochi - Traslochi Napoli

trasloco-aziendale.jpg

Home » Consigli


Organizzare un trasloco aziendale, che spesso si tratta del trasferimento di uffici o di un’intera azienda, è completamente diverso dal gestire un trasloco di abitazione

Quando conviene effettuare il trasloco aziendale?

Fondamentale sono i tempi in cui effettuare il trasloco aziendale, in linea di massima è conveniente effettuarli nel fine settimana in modo tale che per l’inizio della settimana successiva, sia tutto operativo.

Ovviamente se parliamo di traslochi di una intera azienda che produce, i tempi saranno più lunghi e quindi il tutto va gestito e coordinato con i manager aziendali.

Coinvolgere i dipendenti nei vari passaggi del trasloco

Fondamentale è coinvolgere i dipendenti dell’azienda, se si tratta di trasferire una media o grande realtà imprenditoriale.

Essendo loro l’anima della produzione, sanno bene come muoversi in libertà e scrupolosità nello smontare, imballare e listare attrezzature, materiale in magazzino e non. Tutto ciò per farsì che si ritorni operativi il prima possibile. Da parte della ditta di traslochi o trasporti sarà cura gestire al meglio la logistica.

In che periodo conviene traslocare con l’azienda?

Se non si hà una certa urgenza nel trasferire la propria attività, è consigliabile sfruttare sempre i periodi meno impegnativi per l’azienda, lavorativamente parlando, nel senso che esistono dei periodi dell’anno in cui alcune attività lavorano o producono meno, chi in estate, che in inverno. O addirittura si può sfruttare al meglio il periodo delle ferie, in cui l’azienda è completamente ferma nella produzione.


Quali sono i servizi aggiuntivi per il trasloco aziendale?

Essere pronti per il giorno del trasloco, premunirsi di tutto quello che potrebbe servire per effettuare un buon trasloco aziendale. Essere forniti sia di scale montacarichi per scendere eventuali suppellettili che si trovano ai piani superiori, sia di pedane dove poi imballare, celofanare tutti gli scatoli e materiale da produzione.

Ma soprattutto farsì che quando si sceglie una ditta di traslochi, che sia efficiente anche con i suoi depositi, perché può capitare che non si hà lo spazio necessario per sistemare il tutto.

Un altro servizio importante da chiedere, è quello dello smaltimento dei rifiuti, questo perché nell’effettuare un trasloco aziendale, è la volta buona di fare una cernita di tutte quelle cose che si sono conservate per anni.

Conclusioni

In base alla Nostra esperienza, abbiamo dato delle linee guida che possono aiutarti per rendere il trasloco aziendale quanto meno stressante è possibile.

Seguile e non rimarrai deluso, ma ricordati di affidarti ad una ditta di traslochi specializzata e professionale e che possa darti tutte le garanzie e servizi di cui necessiti.

Contattaci per avere maggiori informazioni o un Preventivo Gratuito.

Buon Lavoro!!!!

Evita il Fai da Te, rivolgiti alla Traslochi Matarazzo in Via Viola,1 – Ercolano – NAPOLI

I nostri esperti professionisti sono a tua disposizione per garantirti un ottimo servizio al miglior prezzo! Fai una prova, CHIEDI UN PREVENTIVO



come-imballare-i-mobili-1200x800.jpg

Home » Consigli


Il trasloco è un momento stressante nella vita di tutti Noi, richiede grandi risorse di energie. Si tratta però anche di un momento bello per tutta la famiglia, perché rende tutti i membri partecipi.

La prima cosa da pensare, è a come far arrivare i mobili nella nuova casa senza danni di alcun tipo. A questo proposito, un buon imballaggio torna davvero utile. Ogni oggetto ha bisogno del giusto imballaggio per giungere perfettamente integro a destinazione.

In questa guida, vedremo nello specifico come riuscire ad imballare al meglio i mobili della nostra casa per effettuare un trasloco.

Materiale da procurarci

  • Carta imballaggi
  • Rotolo di Pluriball
  • Serie di Giraviti
  • Nastro adesivo

Al momento di traslocare, dovremo dare una pulita ai nostri mobili. Togliamo polvere, grasso e sporcizia con dei detergenti appositi, assicuriamoci che non vi siano parti sporgenti, quali viti e chiodi. Questi potrebbero danneggiare sia il mobile in sè che l’imballo che andremo a realizzare.

Successivamente, dopo aver pulito i mobili procediamo nello smontiamoli. Dovremo togliere tutte quelle parti fragili che potrebbero rompersi durante il trasporto.


Per l’armadio, mobili della cucina e qualche mobile della sala da pranzo, ci basterà svitare le ante e togliere vetri e specchi. A questo punto, utilizziamo il Pluriball, ovvero quella plastica con le “palline d’aria”. Imballiamo il tutto con della carta. Per precauzione si parte dalle parti fragili del mobile, per finire con i componenti meno impegnativi.

La fase successiva prevede di occuparci dell’imballaggio di tutti quei mobili che non hanno bisogno di smontaggio. Assicuriamo i cassetti o le ante con della carta gommata, in modo da prevenirne l’apertura. Inoltre, riusciremo ad evitare la rottura dell’imballaggio durante il trasloco.

Usando il Pluriball, avvolgiamolo a più riprese attorno al mobile, partendo dagli spigoli. Aggiungiamo la carta da imballaggio per creare il secondo strato e terminiamo con altra plastica Pluriball. Per finire il nostro imballaggio, fissiamo ogni foglio con abbondante nastro adesivo.

In merito alla cucina e a tutti i componenti d’arredo del bagno che presentano tubi, tubolari, fili e quant’altro, dovremo pensare a garantire una giusta protezione ad ogni componente.

Nel caso di tubi e tubolari, usiamo un buon imballaggio per evitare schiacciamenti durante il trasporto.
Facciamo poi attenzione a dove riponiamo tutte le viti o altri accessori. Cerchiamo di riporli in una scatola da collocare all’interno dei cassetti di ciascun mobile.

Alla fine potremo rimontare velocemente il tutto, senza perderci nessun pezzo. Prima di traslocare, accertiamoci che le scatole siano ben chiuse. Utilizziamo del nastro adesivo.

Se vuoi evitare il Fai da Te, rivolgiti alla Traslochi Matarazzo in Via Viola,1 – Ercolano – NAPOLI

I nostri esperti professionisti sono a tua disposizione per garantirti un ottimo servizio al miglior prezzo! Fai una prova, CHIEDI UN PREVENTIVO



come-organizzare-casa-dopo-un-trasloco.jpg

Home » Consigli


Sembra facile,  In realtà non è così, rimettere tutto al proprio posto. Hai scatole da sistemare e non puoi perdere tempo.

Pulire la casa prima di sistemare i mobili

La regola fondamentale per avere un buon risultato dopo il tuo trasloco: assicurati di posizionare i mobili su una base pulita. Prima di arrivare con i pacchi devi avere un pavimento limpido. Però con la confusione del trasloco si sporcherà di nuovo tutto.

Infatti dopo devi pulire di nuovo. Ciò che devi sapere è che non puoi montare mobili, cucina, letti e altro ancora in una casa che non si presenta al meglio. Perché molti angoli saranno difficili da raggiungere in seguito: meglio intervenire ora. Le grandi pulizie si possono fare solo quando i mobili e le strutture più importanti della casa sono assenti.

Fai uno schema dove posizionare tutto

Una volta pulita la casa devi passare al secondo step. Devi avere uno schema per evitare improvvisazioni, per sapere subito dove andranno tutte le scatole e fare in modo che ci sia una coordinazione base tra ciò che hai sulla carta e l’attività di facchinaggio:

  • Segna sui cartoni il contenuto e dove dovranno andare una volta terminato il trasloco.
  • Informa gli addetti al trasporto di sistemare le scarole giuste nella stanza.

Quando chiudi i pacchi lascia delle scritte con queste informazioni. In questo modo le persone che portano le scatole possono lasciare i colli nel posto giusto e tu risparmi tempo prezioso.


Fai la scelta di ciò che devi buttare

In primo luogo devi sapere già cosa deve andare via, non puoi portare mobili vecchi in un appartamento nuovo per poi cambiarli. Sai qual è una delle grandi comodità di un trasloco professionale organizzato con una ditta di traslochi? Hai una serie di servizi che ti consentono di velocizzare delle operazioni che, altrimenti, sarebbero complesse da portare a termine.

Disimballa i pacchi in modo utile

Devi aprire le scatole in modo da organizzare il lavoro. Inutile spacchettare tutto nello stesso momento, fin quando il contenuto rimane nei colli non dà fastidio. Quindi lavora prima con ciò che deve contenere tutti i tuoi averi. Vale a dire i mobili per gli abiti, le librerie, la cucina, il piano cottura, i tavoli…

Che senso ha mettere gli oggetti sul pavimento? Una buona idea potrebbe essere quella di coinvolgere qualche familiare volenteroso per affrontare le fasi più complicate, anche se per le dimore con tanti mobili conviene avere dei professionisti specializzati nel montaggio dei mobili.

Pulire di nuovo tutta la casa

Le grandi pulizie di base sono state fatte e i mobili sono posizionati su un pavimento pulito. Ma la confusione del trasloco porta a una conclusione: hai bisogno di una nuova ripassata di aspirapolvere, panno per i pavimenti, detersivi e stracci per la polvere. Ora si lavora sui dettagli, in questo caso puoi chiamare un’impresa di pulizie per velocizzare, soprattutto se gli spazi sono ampi. Altrimenti bastano un paio di mani in più per ottenere un grande risultato.

I nostri esperti professionisti sono a tua disposizione per garantirti un ottimo servizio al miglior prezzo!



la-casa-dell-usato-3.jpg

Home » Consigli


Devi traslocare e non sai cosa fare dei tuoi mobili usati?

Come spesso accade il trasloco si trasforma anche in una scelta di cosa portare e cosa no. Molto spesso quando si trasloca si trovano oggetti, vestiti e mobili in disuso. Oggetti stica inutilizzata o a essere sostituiti nella nuova casa nella quale andremo a traslocare.

È inutile trasportare tante cose che poi non useremo mai e che, molto probabilmente, non sapremo dove mettere. Prima di traslocare bisogna quindi decidere cosa vogliamo fare di questi oggetti.

La soluzione più semplice potrebbe essere quella di buttarli via. Talvolta però si tratta di oggetti che invece potrebbero tornare utili a qualcun altro, specialmente se parliamo di mobili o arredamenti usati.

Il trasloco può diventare un’opportunità per liberarsi dei propri mobili vecchi guadagnando anche qualche Euro.


DURANTE IL TRASLOCO VALUTA LE CONDIZIONI DI MOBILI USATI, ARREDAMENTI ED OGGETTI

Prima del trasloco vero e proprio è indispensabile valutare la buona condizione dei mobili durante la fase di selezione e imballaggio degli oggetti.

Se volete qualche consiglio per l’imballaggio potete consultare la nostra sezione articoli dove sono presenti suggerimenti su come imballare i vostri beni.
Quando abbiamo individuato gli oggetti o gli arredi dei quali intendiamo liberarci è consigliabile operare un’ulteriore selezione per scegliere se smaltire gli arredamenti e gli oggetti che non ci sono più utili. Lo smaltimento dei mobili può risultare problematico per un privato. E’ quindi il caso di valutare se ricorrere ai servizi offerti da un’azienda di traslochi che si può occupare per voi del corretto smaltimento dei mobili usati secondo le normative vigenti.

Per quanto riguarda mobili, arredamenti oggettistica ancora utilizzabili e in buono stato, Matarazzo Traslochi vi offre:

  • di richiedere la quotazione diretta dei vostri mobili e arredamenti usati;
  • un forte sconto sul trasloco che dovete fare, in cambio del ritiro/vendita diretta dei vs mobili vecchi.

Sei ancora convinto che i tuoi mobili usati non valgano nulla?

Grazie ai servizi di Matarazzo Traslochi che attraverso il suo negozio LA CASA DELL’USATO, il tuo arredamento usato può avere ancora un valore oppure ritrovare una nuova vita in un’altra casa o ufficio. Contattaci subito per maggiori informazioni o per un preventivo gratuito e senza impegno.

LA CASA DELL’USATO

VIA VIOLA,1 – ERCOLANO – (NAPOLI)

https://www.lacasadellusato.net

I nostri esperti professionisti sono a tua disposizione per garantirti un ottimo servizio al miglior prezzo!



sgombero-casa.jpg

Home » Consigli


Quali sono i compiti di chi effettua lo sgombero casa?

Chi si occupa di sgombero casa, si occupa di logistica, ritiro mobili e suppellettili varie e si occupa del loro trasporto, con furgoni adatti, in luoghi precedentemente designati, che possono essere altre sedi personali, isole ecologiche, negozio dell’usato o altro. Inoltre, nello sgombero casa si può effettuare il servizio di smontaggio e montaggio mobili, previo sopralluogo dell’appartamento.

In genere, chi effettua lo sgombero casa è una persona specializzata nel settore come i traslochi casa a Napoli, dotato di molta forza, capace di smontare e rimontare i mobili, di maneggiarli con cura e destrezza.

Possiede a sua disposizione tutto il materiale utile e idoneo per l’imballaggio, che garantisce l’assoluta integrità di qualsiasi contenuto all’interno di apposite scatole o contenitori.
Porta a compimento anche gli interventi più difficili, soprattutto se gli oggetti o i mobili da imballare sono in buone condizioni e riutilizzabili.


Perchè scegliere lo sgombero casa

Sempre più persone si affidano a ditte di traslochi che effettuano lo sgombero casa, specialmente in fase di trasloco, quando si intende semplicemente rinnovare la propria casa, il proprio spazio abitativo, trasferire il proprio ufficio oppure la propria sede lavorativa.

La figura di uno che effettua lo sgombero casa si rende necessaria anche per restituire ordine ed abitabilità a spazi diventati secondari come cantine o magazzini. Scegliere uno sgombera cantine e magazzini diventa inevitabile quando tali ambienti accumulano una quantità rilevante di mobili ed oggetti vari, più o meno ingombranti e difficili da spostare senza un adeguato aiuto.

Oramai, scegliere una ditta di traslochi che effettua lo sgombero casa è la soluzione giusta, dato che assicura molti vantaggi non solo in termini strettamente organizzativi ma anche sul fronte del risparmio economico.

E’ bene ricordare che sgomberare la casa non è così semplice come si possa immaginare: non è una attività alla portata di tutti e richiede spiccate competenza ed esperienza.

In fatto di sgombero casa, cantine o magazzini affidarsi alle proprie forze non è la strada giusta da intraprendere e quindi, onde evitare spiacevoli inconvenienti, oltre a seri danni a cose e persone, è sempre meglio rivolgersi a professionisti del settore traslochi che sappiano come gestire il trasporto di tutto ciò che necessita di essere trasferito in sicurezza, fino a completa destinazione.

Inoltre, per molti sgomberare una casa può diventare rilevante fonte di stress e fatica ed in alcuni casi può anche rappresentare un’attività estremamente impegnativa, se non addirittura impossibile.

Si pensi al caso in cui sia necessario spostare pesanti mobili, disporre di determinate attrezzature, avere mezzi adeguati o di smontare gli arredi e conseguentemente impiegare tutte le opportune precauzioni di sicurezza: questi sono soltanto alcuni fattori che occorre valutare in fase di sgombero e che una persona senza comprovata esperienza non potrà gestire.

Diversamente, grazie ad un professionale servizio di sgombero casa si può, attraverso un preventivo sopralluogo, ottenere una iniziale consulenza, grazie alla quale saranno resi noti le modalità di trasporto, i tempi ed i costi necessari.

Un personale qualificato ed altamente preparato saprà come accontentare le richieste delle clientela stilando un progetto di sgombero e descrivendo tutto quello che risulta necessario fare per il caso specifico. La massima attenzione verrà prestata alla sicurezza, non solo per gli oggetti da sgomberare ma anche per le persone.

Una ditta specializzata in sgombero casa avrà cura di saper accontentare la propria clientela anche sul costo dello sgombero dato che, avendo mezzi adeguati, potrà garantire soluzioni vantaggiose sia per quanto riguarda i materiali di rivestimento e sia per mezzi di trasporto necessari per il trasloco.

Infine, uno sgombera appartamenti, cantine e magazzini avrà un occhio di riguardo alla rapidità dei tempi e svolgerà un servizio quanto più rapido possibile, senza stress per il cliente.

I nostri esperti professionisti sono a tua disposizione per garantirti un ottimo servizio al miglior prezzo!

Ad ogni modo, se affidi queste operazioni ad una ditta di traslochi seria e professionale non avrai alcun problema e saprà come procedere.



traslocare-in-una-casa-più-piccola.jpg

Home » Consigli


A volte si parla di riduzione dello spazio, particolarmente quando si effettua un trasloco e ci si deve traslocare in una casa più piccola. In particolare, in questo caso si sta parlando nello specifico del trasloco in una casa più piccola cosa che, come detto, avviene molto spesso perché cambiano continuamente le esigenze e le possibilità delle persone.

Vivere in una casa grande comporta delle spese più grandi, che non sempre possono essere sostenute con facilità. Capita, quindi, di trovarsi in momenti di difficoltà che portano un nucleo famigliare o un singolo individuo a prendere la decisione di trasferirsi in una casa più piccola.

Ma non solo. Scegliere di ridimensionare gli spazi, infatti, può avvenire anche quando ci si sposta da una città all’altra. Se, ad esempio, per lavoro o studio ci si deve trasferire da Napoli a Milano, può capitare di trovare un appartamento più piccolo rispetto a quello in cui si abitava in precedenza.

Cosa accade in questi casi? Traslocare in una casa più piccola potrebbe essere un vero problema, poiché ci si ritrova con tanti mobili, suppellettili che, probabilmente, non entreranno nella nuova soluzione abitativa che si è scelta.

Ecco, quindi, che una serie di consigli per traslocare in una casa più piccola possono essere utili a chi si trova in questa condizione. Si deve sempre ricordare che organizzare al meglio le operazioni di trasloco è indispensabile. Pertanto, si deve scegliere un servizio di traslochi low cost che sia, al tempo stesso, tanto economico quanto affidabile.


Idee per traslocare in una casa più piccola

Nello specifico la riduzione delle dimensioni: Immaginiamo, quindi, di dover effettuare un trasloco e di avere tanti, tantissimi scatoloni e una casa molto più piccola della precedente. Prima di farsi prendere dal panico è utile respirare e andare a capire alcuni punti fondamentali.

Il primo, importantissimo consiglio che si deve dare è quello di andare a ponderare la scelta.  Come detto in precedenza, l’essere low cost non deve essere l’unico parametro per effettuare una scelta giusta. Si devono tenere in conto diversi aspetti, tutti molto importanti.

Volendo fare qualche esempio, prendiamo in considerazione una grande città italiana. Chi è impegnato nella  ricerca di una ditta traslochi economica a Napoli (qui ne suggeriamo una delle più economiche) deve prestare attenzione anche al fatto che sia anche affidabile. Dopo aver appurato convenienza e affidabilità, si deve cercare di capire se è quella che fa al caso proprio. In che modo? Valutando servizi offerti, tempistiche, mezzi e strumenti utilizzati per il trasloco e molto altro ancora.

Non si può pensare di effettuare una scelta affrettata, specialmente quando si tratta di un trasloco in una casa di dimensioni più piccole. Questo, però, non è il solo consiglio da tenere a mente. Si deve, infatti, anche ricordare che in una casa piccola non c’è più spazio per il superfluo.

Il consiglio, quindi, è quello di valutare bene cosa portare con sé, cosa lasciare fuori. Inevitabilmente non tutto potrà entrare nella nuova abitazione e questa è una cosa da tenere presente.

Inoltre, si potrebbero avere anche dei problemi di organizzazione degli spazi, dato che si è abituati a case di ben altre dimensioni. In questo caso specifico ci si può fare aiutare da esperti del settore o si possono sperimentare delle soluzioni fino a quando non si trova quella perfetta per le proprie esigenze.

Seguendo questi semplici consigli, anche il trasloco in un appartamento di piccole dimensioni non sarà difficile e, soprattutto, non sarà traumatico. Per questo motivo è bene tenerli sempre a mente e ricordarsene all’occorrenza, in modo da effettuare un trasloco senza stress e, soprattutto, senza problemi.

I nostri esperti professionisti sono a tua disposizione per garantirti un ottimo servizio al miglior prezzo!

Ad ogni modo, se affidi queste operazioni ad una ditta di traslochi seria e professionale non avrai alcun problema e saprà come procedere.



trasloco-sud-nord-italia.jpg

Home » Consigli


I traslochi dal Sud al Nord Italia possono essere eseguiti via mare, via terra o in alternativa per via aerea. Fra le varie soluzioni proposte vi sono differenze di prezzo, ma la soluzione più economica si rivela sempre quella su ruote, tuttavia per svolgere le operazioni senza intoppi è consigliabile affidarsi ad un’azienda specializzata, che possa eseguire tutte le fasi con la massima organizzazione e puntualità possibile.

Costi approssimativi di un trasloco Nazionale

Per avere un’idea sui costi di un trasloco dal sud al nord Italia da effettuare su ruote bisogna tenere conto principalmente della distanza da percorrere. Partendo quindi dal costo a chilometro si può avere un stima del totale calcolando i chilometri da percorrere.

Il costo varia da 0,50 a 1,50 € al km a seconda delle zone e delle tratte da percorrere. A questo vanno aggiunti i costi delle assicurazioni sul trasloco, che non sono obbligatorie ma che nei traslochi nazionali si rivelano particolarmente utili.

Altri costi da aggiungere sono anche quelli riguardanti la burocrazia come ad esempio il canone per l’occupazione del suolo pubblico se si tratta di mezzi tipo autocarri o con mezzi sollevatori, e il costo dei permessi di accesso alla ZTL nel caso la merce di carico e scarico rientri in questa zona.

trasloco sud nord italia

Ulteriori servizi per un trasloco dal Sud al Nord Italia

Le agenzie specializzate in traslochi nazionali offrono anche una serie di servizi aggiuntivi da abbinare al trasloco per renderlo più veloce e sicuro. Ad esempio, è possibile includere imballaggio, che ha un costo approssimativo di 300 € su un trasloco di media portata.

Inoltre, dispongono anche del servizio di deposito mobili per custodire arredi e oggetti da utilizzare successivamente. Il cliente può tenerli nei loro magazzini per tutto il tempo che desidera e decidere con calma cosa ne deve fare.

Un altro servizio molto utile e di cui dispongono le aziende di trasloco professioniste è anche l’adattamento mobilio, utilissimo per chi si trasferisce in un’altra abitazione ma non ha goli stessi spazi e al contempo non vuole affrontare la spesa di nuovi arredi.

Le aziende esperte dispongono anche di mezzi elevatori per eseguire traslochi ai piani alti e di furgoni per il trasloco con ammortizzatori per proteggere i beni dagli urti.

Come risparmiare sui costi del trasloco dal sud al nord Italia

I costi di un trasloco dal Sud al Nord Italia variano dunque in base ai chilometri da percorrere, alla quantità di beni da trasportare, al tipo di prodotti da far giungere a destinazione come motocicli, quadri preziosi, opere d’arte e altro, assicurazione e altri servizi che il cliente richiede.

Per avere un’idea precisa del costo di un trasloco nazionale fai un resoconto di quello che devi trasportare e contattaci per avere un preventivo davvero conveniente. Troveremo la soluzione migliore per farti risparmiare e far giungere i tuoi beni nella nuova destinazione senza rischi e senza danni.

I nostri esperti professionisti sono a tua disposizione per garantirti un ottimo servizio al miglior prezzo!

Ad ogni modo, se affidi queste operazioni ad una ditta di traslochi seria e professionale non avrai alcun problema e saprà come procedere.



traslocare-gli-elettrodomestici-1200x634.jpg

Home » Consigli


Traslocare gli elettrodomestici in genere è un’operazione abbastanza complessa e che va fatta con molta attenzione, soprattutto se hai deciso di fare un trasloco fai da te. Tuttavia, affinché tutto si svolga al meglio ecco alcuni consigli utili da seguire.

Cosa occorre per traslocare un elettrodomestico

Per traslocare facilmente un elettrodomestico ecco le attrezzature necessarie:

Carrello due ruote a pala pieghevole – si tratta di un oggetto fondamentale per spostare elettrodomestici e quello munito di pala è molto resistente e consente di procedere agevolmente alla movimentazione. Puoi trovarlo in qualsiasi negozio di fai da te oppure puoi prenderlo in affitto dalla ditta di traslochi.

Set di cinghie – è indispensabile per fissare gli elettrodomestici grandi e ottenere una giusta leva per spostare i carichi pesanti durante il trasloco. Le cinghie si trovano facilmente nelle ferramenta e nei negozi fai da te.

Sliders o feltrini per spostare oggetti pesanti – consentono di spostare facilmente elettrodomestici e mobili pesanti poiché li fanno scivolare sul pavimento ed evitano di sollevarli.

Usa il Nostro servizio di Trasporto Elettrodomestici con il PianoPlan, vedi le Promozioni a Te riservate, CLICCA QUI


Consigli per trasportare gli elettrodomestici

Durante le fasi di trasloco degli elettrodomestici ovviamente bisogna evitare di danneggiare sia il pavimento che l’oggetto stesso. Dopo aver stabilito quali elettrodomestici traslocare procurati dei cartoni e del nastro adesivo ed ecco come proseguire:

Come trasportare una lavatrice o un’asciugatrice

  • Svuotare la lavatrice facendo una centrifuga a vuoto
  • Bloccare il cestello
  • Mettere davanti una bacinella prima di scollegare la lavatrice
  • Dopo averla svuotata bloccare i tubi di scarico e carico con del nastro adesivo
  • Scollegare l’elettrodomestico dalla rete e staccare la spina
  • Fissare con del nastro adesivo i fili elettrici.
  • Coprire la lavatrice o l’asciugatrice con dei panni e fissarla bene in modo da proteggere sia l’apparecchio che il pavimento

Come trasportare un frigorifero

  • Scollegare il frigorifero dalla rete elettrica non meno di 24 ore prima del giorno del trasloco
  • Svuotare e scongelare il frigorifero
  • Estrarre tutte le parti rimovibili del frigo e conservarle a parte
  • Pulire il frigorifero con cura e lasciare asciugare bene
  • Chiudere le porte del frigorifero con il nastro adesivo
  • Avvolgere il cavo di alimentazione e il nastro dietro l’apparecchio
  • Avvolgere il frigorifero con un panno e fissarlo con le cinghie per spostarlo
  • Caricare l’elettrodomestico sul carrello mobile e fissarlo bene
  • Trasportare il frigo in verticale

Dopo il trasporto è consigliabile attendere almeno 3 ore prima di ricollegare il frigo nella nuova destinazione. Se invece l’elettrodomestico non deve essere utilizzato per diverso tempo inutilizzato lascia socchiuse le porte per evitare che si formi la muffa.

Come trasportare un televisore o un computer

Per trasportare un televisore o un computer la migliore soluzione è quella di procurarsi scatole delle dimensioni adeguate e collocarli dentro. Ecco come proseguire:

  • Mettere un cartone sul vetro e bloccare con del nastro adesivo
  • Scollegare tutti i cavi
  • Attaccare il telecomando sulla tv con del nastro adesivo
  • Avvolgere il televisore in una coperta

Ad ogni modo, se affidi queste operazioni ad una ditta di traslochi seria e professionale non avrai alcun problema e saprà come procedere per far giungere gli elettrodomestici integri nella nuova destinazione.

Usa il Nostro servizio di Trasporto Elettrodomestici con il PianoPlan, vedi le Promozioni a Te riservate, CLICCA QUI



slide3.jpeg

Home » Consigli


Non è importante dove tu voglia andare a vivere, in ogni caso un trasloco è impegnativo sia fisicamente che economicamente, ed in modo particolare a livello psicologico.

Questo perchè i giorni in cui si effettua un trasloco sono sempre pieni di problemi che bisogna risolvere ed inconvenienti che insorgono, tutto ciò amplificato e aumentato dalla difficoltà di far coincidere la quotidianità a tutto quello che concerne un trasloco, breve o lungo che sia.

Ciò che si può provare a fare però è stilare una lista dei 5 consigli per effettuare un trasloco a Napoli in modo rapido ed efficiente.

  • Il Primo consiglio per un trasferimento a Napoli

Il primo consiglio che mi sento di dare a chi sta affrontando un trasloco è quello di chiedere in primis un consulto o comunque un parere a degli esperti, perchè per quanto si crede di riuscire a gestire tutte, l’opinione di un esperto potrebbe aprirci ad altre visione che sa soli è difficile capire.

 

  • Il Secondo consiglio per traslocare a Napoli

Il secondo consiglio che vi do se state affrontare un trasloco è quello di organizzare il tutto, in modo tale da non dimenticare nulla, ed evitare di incorrere in problemi inaspettati.

Quindi vi consiglio di stilare una lista di tutte le cose da fare prima di iniziare il trasloco, di quello da imballare e come, una lista delle cose da comprare e soprattutto anche una lista nella quale dividerete il lavoro nei vari giorni necessari a far in modo che tutto sia completato.

impresa di traslochi a napoli

  • Il Terzo consiglio per un trasloco a Napoli

Il terzo consiglio consiste nella catalogazione degli oggetti, le case sono sempre piene zeppe di mille cose, alcune delle quali a volte neanche ci si ricorda di possedere.

Quindi il mio consiglio consiste nel cogliere l’occasione al balzo e sbarazzarsi di tutto quello che abbiamo di superfluo o che non  utilizziamo da anni, magari donandolo a chi ha più bisogno.

Questo snellirà notevolmente la mole di lavoro oltre al fatto che eviterete di portare nella nuova casa oggetti che non utilizzerete mai e che finirebbero nel dimenticatoio.

 

  • Il Quarto consiglio per un trasloco a Napoli

Il quarto consiglio è più da applicare in generale nella vita, e non solo durante i trasferimenti; infatti approcciarsi alle cose nuove con un modo positivo è fondamentale, anche quando sembra tutto difficile e complicato.

Avere il giusto approccio, spesso è la soluzione migliore per moltissimi problemi.

  • Il Quinto consiglio per un trasloco a Napoli

Nel caso in cui tutti i consigli precedenti non siano stati sufficienti per far in modo da rendere il vostro trasloco veloce e semplice non vi resterà che seguire il quinto consiglio, ovvero rivolgersi ad una ditta di traslochi.

Questo vi permetterà di delegare ogni pensiero e problema a degli esperti competenti che li risolveranno al posto vostro.

Così riuscirete a godere di questa nuova esperienza nei migliori dei modi, senza preoccupazioni che potrebbero rendere poco piacevole questa vicenda.



traslochi-a-napoli.jpg

Home » Consigli


Si calcola che nel corso della vita ognuno di noi effettui in media cinque traslochi. Un evento quindi abbastanza ricorrente, ma che nell’immaginario collettivo assume sembianze che possono andare ben oltre il semplice fatto in sé.

Per alcuni, ad esempio, il trasferimento può trasformarsi in un piccolo dramma, in quanto va ad interrompere abitudini ormai consolidate. Per altri, invece, può essere una sorta di avventura, poiché apre la strada ad una nuova vita, una sorta di nuovo inizio da vivere all’insegna della speranza.

In un caso o nell’altro, comunque, i traslochi comportano non solo un notevole carico di stress, ma anche uno sforzo economico di non poco conto, tale da essere visto con un certo timore, soprattutto in quelle famiglie che si trovano magari in un periodo non molto brillante dal punto di vista del bilancio finanziario.

Proprio per cercare di risparmiare qualcosa, molte persone decidono perciò di trovare strade alternative, tra le quali quella che prevede l’affidamento dell’incarico alle cosiddette imprese della domenica, ovvero quelle che vengono messe in piedi senza alcuna autorizzazione e lavorano in nero.

La domanda da porsi, in questo caso è la seguente: una impresa di questo tipo può essere affidabile?

impresa di traslochi a napoli

Traslochi a Napoli: Imprese non professionali: convengono?

Se la domanda di partenza è abbastanza semplice, la risposta deve invece essere necessariamente articolata. Il dato di partenza è quello del prezzo praticato dalle imprese che lavorano in nero, il quale può essere effettivamente conveniente, situandosi spesso a poco più della metà delle tariffe praticate dalle imprese di traslochi abilitate e iscritte all’Albo che regola il settore.

I problemi sorgono però quando si passa ai servizi che vengono assicurati in cambio di prezzi così bassi. Queste imprese, infatti, non solo operano con mezzi inadeguati, ad esempio senza piattaforme elevatrici o altri macchinari in grado di movimentare con una certa facilità le merci verso l’alto ove ciò si renda necessario, ma dispongono di poco personale che non è neanche addestrato al meglio.

Ne deriva quindi la possibilità di incidenti che possono coinvolgere i mobili, i quali peraltro non sono coperti da alcuna polizza assicurativa. Anche lavorazioni particolari come quelle relative al rimontaggio della cucina vengono poi effettuate in maniera scarsamente professionale, quando il servizio è compreso nel prezzo.

Alla fine, insomma, si può scoprire che il lavoro fatto, a livello qualitativo, non raggiunge livelli soddisfacenti, obbligando anzi a cercare di riparare alcuni problemi creati dalla scarsa professionalità degli operatori coinvolti.

Molto meglio ricorrere alle imprese di traslochi regolari

A fronte delle tariffe ridotte e dei lavori eseguiti spesso in maniera lacunosa, l’alternativa è costituita dalle ditte che eseguono traslochi in maniera professionale e sono provviste delle necessarie abilitazioni ad operare.

Proprio il discorso dei permessi, peraltro, scava un primo decisivo solco tra imprese professionali e della domenica: nel caso in cui il mezzo su cui si effettui il trasporto di mobili e altri oggetti nella nuova abitazione non ne sia provvisto e venga fermato dalla polizia stradale, si può arrivare addirittura al sequestro della merce viaggiante.

Una evenienza assolutamente da evitare e che spinge alla conclusione che rivolgersi ad una impresa regolare sia sempre l’opzione preferibile.



TRASLOCHI MATARAZZO

VIA VIOLA,1 – 80056
Ercolano – NAPOLI
P.iva 04871161214

CONTATTI

Telefono: 081 8817760
Cellulare 3511302843 ( Enzo )

 

CHIAMA ORA

numero traslochi napoli

CERTIFICAZIONE